Dalla mia finestra l’altro ieri ho visto un enorme passo d’uccelli, che emigrava
verso terre favorevoli alla loro condizione di vita e alla nidificazione
Mentre gli uccelli sono liberi di seguire il loro istinto molti nostri fratelli,
spinti dalla fame e dall’oppressione devono percorrere strade impervie,
a rischio di morte prima di poter raggiugere la libertà.



One Response to “L’emigrazione”

  1.   sergio Says:

    … e purtroppo, quando la raggiungono, non trovano l’accoglienza che dovrebbero avere. Ma non è colpa loro e non è neppure colpa nostra, sono questi tempi che sono duri, tremendi e minacciosi.
    Un bacio.

Lascia un commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento.